Struttura organizzativa

Il Team

Coordinamento organizzativo e tecnico

Ti occorrono informazioni? Scegli il reparto a cui rivolgerti

Raffaele Canneva

Coordinatore Area Marketing & Comunication

E-mail: canneva@libero.it

Paola De Rito

Coordinatore Contabilità e Amministrazione

Stefania Caruso

Coordinatore Risorse Umane

Aldo Garofalo

Coordinatore Sicurezza

Salvatore Cusano

Coordinatore area amministrativa

Email: dott_cusano@tiscali.it

Grazia Romairone

Coordinatore area pronto soccorso e chirurgia d'urgenza (118)

Email: romairone@coopserssae.it

Donato De Feo
Lucia Daraban

Coordinatore area psichiatrica

Email: defeo@coopserssae.it
Email: daraban@tiscali.it

Gennaro Gaglione

Coordinatore area medica e geriatrica

Email: dott_gaglione@tiscali.it

Specifiche legislative

Consente alle cliniche di utilizzare i nostri servizi nonche le ultime convenzioni utilizzate. L'autorizzazione all'impiego del medico, dell'infermiere professionale e dell’ OSS presso una societa cooperativa puo essere rilasciata a condizione che vi sia un appalto lecito, (convenzione) stipulato tra una cooperativa e la struttura sanitaria. Un appalto (art. 1655 c.c.), per essere lecito, deve prevedere necessariamente un'autonomia gestionale e un rischio di impresa da parte della cooperativa titolare dell'appalto, che puo riguardare sia la gestione di un ‘ intera struttura, sia la gestione di un reparto o di un servizio definito all'interno della struttura, ma pur sempre in condizioni di autonomia. Semplificando, l'assunto da una cooperativa ed assegnato all'interno di una struttura sanitaria in base ad un contratto d‘appalto, non puo e non deve prendere ordini dal personale della struttura sanitaria, ma soltanto dai preposti della cooperativa, perché solo in questo modo si puo assicurare un appalto lecito e non una somministrazione o affitto abusivo di manodopera. Dunque il legittimo contratto di appalto di opere e servizi é il contratto con il quale un soggetto (appaltatore) si impegna in cambio di un corrispettivo a realizzare a proprio rischio un determinato risultato (opera 0 servizio), avvalendosi in piena autonomia di una propria organizzazione imprenditoriale e di propri dipendenti nell'interesse di un altro soggetto (committente, appaltante). E quindi il requisito fondamentale affinché il contratto di appalto sia legittimo e che l'appaltatore sia, a tutti gli effetti, un imprenditore e non un intermediario. L'appaltatore deve avere una propria autonomia e un'organizzazione, anche strumentale, nella direzione e conduzione dei lavori. La tecnica dell'esternalizzazione, che conduce a una nuova organizzazione aziendale, e una delle ricette inventate per garantire all'impresa di conservare competitivita sui mercati sempre piu globali cosentendo di offrire un prodotto costantemente nuovo e attuale con gli attributi tecnologici.